giovedì 29 novembre 2012

Londra: una città molto shabby

Sono tornata da pochi giorni dal mio viaggetto in quel di Londra, prima volta nella vita ma a saperlo avrei aspettato meno per visitarla. Quello che si dice sia come attrattive turistiche che come atmosfera è verissimo, si respira un'aria di fermento ma allo stesso tempo di relax, almeno questo è quello che ho percepito io. In meno di quattro giorni ho visto tutto quello che c'era da vedere, escludendo chiese e musei che non sono la mia attrattiva preferita. Amo girare per le strade senza meta, senza cartina nè guida perchè ho scoperto col tempo che è il modo migliore per scoprire i posti più caratteristici e gli angoli di mondo più vivi che non sono affatto quelli indicati sulle mappe per turisti. E così è stato! Ovviamente non ci si poteva esimere dal vedere anche ciò che la guida suggeriva ma alla fine i posti che mi hanno più emozionata sono stati quelli meno approfonditi dalle guide turistiche. In particolare la prossima volta che ci tornerò di certo vorrò soggiornare a Covent Garden che è un quartiere molto caratterstico e molto vivo, un angolo di Londra dove i palazzi sono in pieno stile vittoriano e i negozi hanno quella caratterstica estetica di colori e strutture architettoniche dai colori pastello che io trovo molto Shabby. Anche gli arredi all'interno di questi palazzi che son quasi tutti privi di tende e permettono di sbirciare all'interno sono tutti molto in stile english e in tutte le sfumature del bianco, dell'avorio e del tortora tipicamente Shabby. Persino i dolci nelle vetrine, dai tipici cupcakes ai fantastici Macaron rispecchiano in tutto e per tutto questo stile. Posto qui di seguito qualche foto scattata al volo.
 






Nessun commento:

Posta un commento